Aiuto gratuito: 029 29 63 461

Blog

5 scrub esfolianti da poter fare a casa

Se si vuole una carnagione luminosa e liscia senza il bisogno di spendere cifre mozzafiato per prodotti di bellezza, la dispensa e il frigorifero hanno tutto ciò di cui si ha bisogno (e altro) per realizzare degli scrub favolosi per il viso. Leggi le nostre ricette ed elimina le cellule morte e le impurità dalla pelle del tuo viso!

Da tenere in mente, che gli scrub non devono essere utilizzati quotidianamente, perché possono irritare la pelle. Non devono essere utilizzati nemmeno prima di andare al sole. In caso di pelle sensibile o secca, ti consigliamo lo scrub d'avena per la pelle secca. Leggi sotto per scoprirne di più!

1. Scrub di base allo zucchero

Questa è una ricetta facile quando non hai tempo a volonta. È possibile aumentare le quantità nel giusto rapporto e conservara lo scrub fino a 3 mesi in frigorifero.

Cosa serve?

1 cucchiaio di olio di cocco

2 cucchiai di zucchero

Come fare lo scrub?

Metti lo zucchero e l’olio di cocco in una piccola ciotola e mescolali insieme. Una volta ottenuta una consistenza uniforme, massaggiarla sulla zona del viso e del collo, usando delicati movimenti circolari. Continuare a farlo per circa 1 minuto, quindi risciacquare con acqua tiepida.

2. Scrub al limone e zucchero

È particolarmente utile come detergente per il viso: il limone ha proprietà antibatteriche. È anche ricco di vitamina C, la quale è un esfoliante naturale. Il limone può anche migliorare il tono della pelle e prevenire l'iperpigmentazione.

Cosa serve?

1 cucchiaio di olio d'oliva

1 cucchiaio di miele

Succo di ½ limone

½ tazza (circa 100 g) di zucchero semolato

Come fare lo scrub?

Mescolare il miele, il succo di limone e l'olio d'oliva fino a quando non saranno amlgamati. Aggiungere lo zucchero e mescolare fino ad ottenere una consistenza uniforme. Passare delicatamente sul viso con movimenti circolari per circa 1 minuto, quindi risciacquare con acqua tiepida.

3. Scrub al caffè

Se si utilizza il caffè macinato finemente, questa è un'opzione esfoliante più delicata dello zucchero. Il caffè ha una funzione superpotente: stimola la tua pelle e migliora la microcircolazione con questo semplice scrub.

Cosa serve?

1 cucchiaio di olio di cocco

1 cucchiaio di chicchi di caffè macinati finemente

Come fare lo scrub?

Mescolare insieme l'olio di cocco e il caffè. Applicare sul viso con movimenti circolari delicati. Lasciare sul viso per almeno 15 minuti, quindi risciacquare con acqua tiepida.

4. Scrub alla farina d'avena per le pelli secche

Se hai la pelle secca o sensibile, questo è lo scrub che fa per te. Funziona benissimo per il viso, ma può essere utilizzato anche sul corpo.

Cosa serve?

20 g di avena cruda

2 cucchiai di miele

2 cucchiai di olio d'oliva

Come fare lo scrub?

Metti l'avena in un robot da cucina e pulsa fino a quando essa non diventa quasi polvere. Quindi mettere l'avena in una piccola ciotola e aggiungere il miele e l’olio d'oliva. Amalgama il tutto con un cucchiaio o una forchetta.

Massaggiare delicatamente uno spesso strato di scrub sul viso per circa 60 secondi. Lasciare sulla pelle per 5-10 minuti, quindi risciacquare con acqua fredda.

5. Scrub al tè verde

Ricco di antiossidanti, il tè verde può aiutare a riattivare le cellule e combattere la pelle danneggiata.

Cosa serve?

Contenuto di 1 bustina di tè verde

50 g di zucchero semolato

2 cucchiai di olio di cocco (puoi aggiungere l'olio a seconda di come preferisci la consistenza)

Come fare lo scrub?

Mescolare tutti gli ingredienti insieme fino ad ottenere la consistenza desiderata. Passare delicatamente sul viso con movimenti circolari. Risciacquare con acqua.

E dopo lo scrub...

Dopo lo scrub bisogna nache idratare la pelle in profondità. Anche se hai la pelle grassa o mista, l'idratazione è una parte necessaria nella routine di bellezza. La crema UNDO oltre a idratare e nutrire in profondità la pelle del tuo viso per farla risplendere, aiuta anche a diminuire le rughe e a aumentare la produzione di collagene che dopo i 25 anni inzia a calare nella nostra pelle.

Ritorna al blog